Le imprese di trasporto si sono unite nel più grande consorzio d'Italia.

L’autotrasportatore è il mestiere del futuro?

Secondo Coimba sembrerebbe proprio di si, anche se sono pochi i ragazzi che mostrano interesse per questo lavoro, forse perchè valutano ancora questa figura in modo "antico", la classica immagine del CAMIONISTA alla "OVER THE TOP", senza sapere che oggi, guidare un Tir, mettendosi al comando di una cabina ultratecnologica, significa avere moltissime competenze. Eppure le analisi a medio e lungo termine stimano, che solo in Italia, saranno necessari 10-15 mila autotrasportatori.

C'è anche da dire che diventare autotrasportatore richiede molto impegno e sicuramente un considerevole budget economico. Certamente esistono agevolazioni per chi vuole intraprendere questa strada. Spesso le stesse aziende di trasporto decidono di investire personalmente aiutando i loro futuri autisti nel conseguimento della patente e di eventuali esami necessari.
Ed incrociamo le dita sul fatto che possano, nel prossimo futuro, le nostre istituzioni intervenire con importanti aggiornamenti infrastrutturali in modo da rendere il lavoro dell'autostraportarore sempre più sicuro e piacevole con interventi a servizio di chi guida, come strade più sicure, aree di sosta dedicate e sempre più attrezzate.
 

#sceglicoimba

Autore / Fonte: Staff Consorzio Coimba

Richiedi informazioni

Accetto il trattamento dei dati personali in conformità del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) in materia di Privacy.