Le imprese di trasporto si sono unite nel più grande consorzio d'Italia.

BENZINA, PREZZI ALLE STELLE: AUMENTI FINO A 1,57 € A LITRO

ROMA - La crisi libica e l'aumento del prezzo del petrolio porta conseguenze devastanti sul prezzo dei carburanti, che vedono oggi nuovi aumenti. Secondo le rilevazioni della Staffetta Quotidiana, oggi in Italia ci sono stati rialzi generalizzati dei listini, e su tutti c'è stato il balzo dei carburanti di Eni, aumentati di 1,5 centesimi al litro (sia per benzina sia per gasolio). Oltre a Eni si registrano ritocchi in su anche per Esso, Q8, Shell, e TotalErg. Stando alla rilevazione della Staffetta Quotidiana, per Eni i prezzi medi calcolati si attestano a 1,521 euro/litro per la benzina e a 1,409 euro/litro per il gasolio. Nei diversi cluster in cui è suddivisa la rete Eni, i prezzi raggiungono un massimo di 1,576 euro/litro sulla benzina in Campania (dove vige l'addizionale sull'accisa) e un minimo di 1,509 euro/litro in Veneto. Per il gasolio registriamo punte massime in Sicilia a 1,449 euro/litro e minime a 1,395 euro/litro in Veneto. Aumentano i listini anche per Esso: +0,7 centesimi sulla benzina a 1,507 euro/litro e +1 centesimo sul gasolio a 1,404 euro/litro. Si muove anche Q8, sulla sola benzina, con un aumento di 0,5 centesimi al litro (prezzo medio a 1,513 euro/litro). Per Shell l'aumento è di 0,5 centesimi al litro con prezzi medi a 1,517 euro/litro per la benzina e a 1,408 euro/litro sul gasolio. Infine, rialzo anche per TotalErg: +0,5 centesimi al litro su entrambi i prodotti a 1,515 euro/litro per la benzina e a 1,401 euro/litro sul gasolio.

Autore / Fonte: Leggo

Richiedi informazioni

Accetto il trattamento dei dati personali in conformità del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) in materia di Privacy.